Come scegliere la PAGAIA per SUP?

Come scegliere la pagaia da sup

Utilizzare un SUP con una pagaia sbagliata o regolata male equivale a guidare un automobile con le ruote sgonfie o bucate. Farai molta fatica, andrai più piano e ti diverterai molto meno che utilizzato una pagaia adatta alla tua tavola e alle tue caratteristiche fisiche!

Questo strumento può sembrarare poco importante ma in realtà è fondamentale in quanto è proprio grazie alla pagaia che tu trasferisci la tua forza ed avanzi nell’acqua.

Per potersi divertire è necessario usare una pagaia da centinaia di euro? Decisamente no! Devi sono considerare queste caratteristiche:

  • Lunghezza: usare una pagaia con lunghezza adatta al tuo corpo ed al tuo utilizzo ti permette di trasferire la tua forza in maniera ottimale facendo meno fatica ed avendo più equilibrio.
  • Dimensione e forma della paletta: queste caratteristiche dipendono dal tipo di utilizzo che fai del SUP e dal tuo peso. In generale, maggiore è il tuo peso, maggiore è la dimensione della paletta adatta a te.
  • Materiale: alluminio, fibra di vetro, carbonio e legno sono alcuni dei materiali con cui vengono realizzate la pagaie. Più la pagaia è leggera, meno fatica farai ma maggiore è il suo costo.

Di seguito ti spieghiamo come scegliere la pagaia più adatta a te e ti elenchiamo le migliori offerte presenti sul mercato.

Se sei curioso di scoprire subito le pagaie con il migliore rapporto qualità/Prezzo guarda questa tabella:


Come è fatta una pagaia SUP

Prima di parlare dei materiali e dei tipi di pagaie presenti sul mercato, è bene capire come è fatta una pagaia.

La pagaia da stand up paddle è idealmente scomponibile in tre parti: la maniglia, l’albero e la paletta.

Pagaia da SUP Thurso. In vendita qui

A differenza delle pagaie da kayak o da canoa in cui sono presenti due palette, in quella da SUP ce n’è solamente un una.

Pagaia da kayak. In vendita qui

Il motivo è che nel SUP si sta in piedi, con una mano si tiene la maniglia mentre l’altra mano guida la paletta all’interno dell’acqua.

pagaia per sup thurso
Un rider di ThursoSurf mostra la pagaiata perfetta

Se sei curioso di capire come pagaiare correttamente facendo poca fatica leggi questo articolo in cui abbiamo spiegati i segreti per una pagaiata perfetta.

Esistono vari tipi di pagaie:

Pagaie con lunghezza fissa: la lunghezza dell’albero è fissa e non regolabile

Pagaie con lunghezza regolabile: la lunghezza dell’albero è regolabile a piacere in modo da adattarsi all’altezza di chi utilizza il SUP

Pagaie non smontabili: la pagaia è realizzata in unico pezzo

Pagaie smontabili: la pagaia è realizzata in varie parti (possono essere 2 o 3) e quindi è più facilmente trasportabile

Vediamo ora quali sono le caratteristiche importanti nella scelta di una pagaia per stand up paddle.


Lunghezza della pagaia

Per evitare di farsi male e per ottimizzare l’efficienza dei movimenti è importante che la lunghezza della pagaia sia corretta per la tua altezza.

Se infatti utilizzi una pagaia troppo lunga, farai fatica e ti sembrerà ‘ingrombrante’, se invece, ne utilizzi una troppo corta, tenderai ad incurvare troppo la schiena rischiando di farti male.

Capire quale sia la lunghezza corretta per la tua altezza è molto facile. Basta seguire questi semplici passaggi:

  1. Mettiti in piedi accanto alla pagaia facendo toccare a terra la paletta e mantenendola inclinata a 90’° rispetto al terreno
  2. Solleva il tuo braccio destro (o sinistro) sopra la tua testa appoggiando il tuo pulso alla maniglia a T
  3. Se la pagaia ha la lunghezza coretta per la tua altezza, il tuo polso sarà alla stessa altezza della maniglia
  4. In caso contrario regola l’altezza della pagaia (se possibile) in modo da raggiungere la lunghezza corretta

Chiaramente puoi regolare l’altezza della pagaia solo se quest’ultima è di tipo regolabile.

Esistono infatti due tipi di pagaie:

  • pagaie con lunghezza fissa: non potendo regolarle è fondamentale che la lunghezza sia perfetta per la tua altezza!
  • pagaie con lunghezza regolabile: si possono regolare facilmente tramite una piccola leva.
spiegazione di una pagaia da sup della thurso surf
Pagaia da SUP Thurso. In vendita qui

Attualmente la maggior parte di pagaie sul mercato sono di tipo regolabile. I vantaggi rispetto a quelle fisse sono molteplici:

– possono essere usate da varie persone aventi altezze diverse

– sono smontabili in pezzi rendendo più agevole il trasporto

– sono quasi sempre incluse nella dotazione dei SUP gonfiabili.

A tal proposito abbiamo recensito i migliori SUP gonfiabili (che includono nel Prezzo una pagaia) presenti sul mercato. Clicca qui sotto per leggere i nostri test.


Materiale della pagaia

Il materiale con cui viene realizzata una pagaia è uno dei fattori che influenzano maggiormente le performance ed il costo di una pagaia per sup.

Una pagaia realizzata in materiale leggero è facile da trasportare e ti permette di fare poca fatica durante la navigazione. Una differenza di qualche decina di grammi tra due pagaie può sembrare trascurabile ma vi posso assicurare che dopo 2 ore di pagaiate la differenza di peso si farà decisamente sentire nelle vostre braccia.

I materiali più utilizzati sono:

plastica/nylon: è il materiale con la quale vengono realizzate le palette delle pagaie più economiche sul mercato. A fronte di un peso superiore rispetto agli altri materiali, la plastica/nylon è molto resistente agli urti e ai graffi accidentali.

alluminio: viene usato negli alberi delle pagaie economico in accoppiamento a palette in plastica. L’alluminio è economico e leggero ma meno rigido di altri materiali.

fibra di vetro: con questo materiale si realizzano sia gli alberi che le palette delle pagaie. La fibra di vetro è un ottimo compromesso tra costo e performance essendo rigido e leggero ma meno costoso del carbonio.

carbonio: è il materiale delle pagaie più performanti e in carbonio vengono realizzati sia gli alberi che le palette. Essendo leggero ma molto rigido, è il materiale scelto da tutti gli atleti di SUP. L’unico vero svantaggio del carbonio è il costo. Queste pagaie infatti sono molto costose.

Di fronte a tutte queste possibilità potresti rimanere spaesato dovendo scegliere la tua prima pagaia.

Il nostro consiglio è di iniziare con un prodotto economico, l’accoppiata plastica/alluminio o fibra di vetro va benissimo per iniziare.

E…se vorrai passare a prodotti più performanti, ti consigliamo di valutare seriamente una pagaia in carbonio.


Forma di una pagaia SUP

La paletta è la parte della pagaia che entra nell’acqua e che ti permette di avanzare sull’acqua.

Esistono vari tipi di paletta che si differenziano per la forma (a goccia o rettangolare), per l’angolo di inclinazione rispetto all’albero e per la dimensione.

Proprio la dimensione è uno dei fattori più importanti nella scelta della pagaia. La regola generale è che maggiore è il tuo peso, maggiore è la tua forza e quindi maggiore la dimensione della paletta che sei in grado di gestire.

La dimensione della pagaia si misura in centimetri quadrati e, per semplificarti la scelta abbiamo associato il tuo peso alla dimensione della pagaia consigliata come vedi di seguito:

PESODIMENSIONE CONSIGLIATA
0-70 Kg500-580 cm2
70-90 Kg580-645 cm2
> 90 Kg645-775 cm2

Lascia un commento