Stand Up Paddle / SUP usato – I consigli degli esperti

Comprare un Sup usato può essere una buona idea

L’acquisto di una tavola usata è un’operazione che espone ad alcuni rischi ma può essere una buona idea, basta prendere le giuste precauzioni.

Se è la prima volta che affronti questo argomento e hai dei dubbi, magari perchè ancora non conosci bene i dettagli costruttivi o non sei convinto della scelta, puoi contattarci cliccando sul bottone qui sotto e dirci in cosa ti possiamo aiutare, lo faremo con piacere!

Intanto ti diamo qualche suggerimento.

Quando ha senso valutare uno Stand Up Paddle usato

Per prima cosa è importante capire se l’acquisto di un usato ha senso per te.

In alcuni casi la scelta è sostanzialmente obbligata: se ad esempio abbiamo un budget di 300/400 euro difficilmente troveremo un buon Sup rigido nuovo, in questo caso ha senso cercare un usato o in alternativa scegliere un gonfiabile nuovo adatto al nostro utilizzo.

I gonfiabili hanno prezzi inferiori al rigido e per un primo approccio a questo sport possono essere una buona scelta.

Un’altra casistica che giustifica la scelta di un usato può essere la ricerca di un determinato modello di Sup rigido che da nuovo avrebbe un prezzo fuori dalla nostra disponibilità.

Anche in questo caso ha senso e si potrebbe ottenere un buon risparmio.

Se hai manualità o sei in grado di eseguire qualche piccola riparazione sulle tavole, ad esempio a stucco bicomponente potresti trarre un ulteriore vantaggio

Tendenzialmente suggeriamo di valutare un usato solo se si cerca una tavola rigida, questo perché rispetto ad una gonfiabile è più facile capire se è stata trattata male, se ha subito dei brutti urti o delle riparazioni.

Ricordiamo che una tavola rigida garantisce quasi sempre prestazioni superiori ad una gonfiabile ma richiede maggiore spazio per il deposito e un mezzo di trasporto idoneo.

Il consiglio è sempre quello legare le tavole sopra al tettuccio dell’auto montando dei porta tavole da Sup

Mi serve un Sup rigido usato, come e dove posso trovarlo?

Ci sono diversi modi, il più facile e indubbiamente meno rischioso è rivolgersi ad un negozio di articoli sportivi, in molti hanno uno shop direttamente sul loro sito internet.

A riguardo ti segnaliamo che non tutti i siti vengono aggiornati regolarmente quindi prima di procedere con l’acquisto è sempre meglio verificare la reale disponibilità.

Tramite negozio si ha meno rischio di incappare in una fregatura e in alcuni casi si ottiene addirittura una garanzia sull’usato.

Lo svantaggio sarà il prezzo, tendenzialmente più alto che da privato.

Se il budget a disposizione è particolarmente basso ha senso valutare anche l’acquisto da privato.

Su Facebook esistono gruppi dedicati al mercatino per Sup, oppure ci sono sempre i classici mercatini online, gli amici o gli amici di amici.

Ovviamente passare per una persona che conosci già è il modo più sicuro.

Prima di iniziare la ricerca devi sapere cosa cercare

Prima di iniziare la ricerca ti consigliamo di chiarire le idee su quale tavola ti serve, non per forza il modello esatto ma almeno la tipologia e misura, questa preparazione ti farà risparmiare tempo nella ricerca.

Ci sono una marea di tavole usate in vendita e se non si sta particolarmente attenti può capitare che ci si innamori di quella sbagliata e attirati dal prezzo basso o dall’imminente arrivo della stagione calda la si acquisti, sbagliando clamorosamente.

Bisogna stare molto attenti a evitare questo errore!

Se non hai le idee chiare su quale sia la tavola adatta per le tue esigenze prova a leggerti questa guida, potrebbe aiutarti.

Telefona al venditore e cerca di capire perché vende un SUP usato

Una volta trovato un annuncio valido è fondamentale telefonare al venditore, per capire se potete fidarvi o meno del venditore e per acquisire altre informazioni sul prodotto in vendita, potrebbe anche essere l’occasione giusta per abbassare il prezzo, provaci, non si sa mai.. Fagli tutte le domande e richieste che ti servono e non acquistare se nel venditore c’è qualcosa che non ti convince!

La pazienza è la virtù dei forti

Non avere fretta, la ricerca di un buon usato potrebbe durare settimane o mesi, devi tenere duro e cercare la tavola giusta proposta dal venditore giusto.

Una TAVOLA sbagliata potrebbe risultare inutilizzabile e ti costringerebbe a ricominciare tutto da capo.

L’acquisto dalla PERSONA sbagliata è ancora peggio, potrebbe portarti a dover sostenere spese aggiuntive per le riparazioni o nella peggiore delle ipotesi a non ricevere il prodotto.

Devi avere pazienza e aspettare la tavola giusta, è come l’onda buona, prima o poi arriva!

Come ritirare il tuo SUP usato?

La consegna può avvenire con scambio a mano oppure tramite spedizione con corriere

Se ne hai la possibilità è sempre da preferire la consegna a mano, anche a costo di trascorrere qualche ora in auto, così sei sicuro di ricevere il prodotto e di riceverlo integro.

La spedizione dell’attrezzatura è sempre un processo delicato e dipende molto da come viene effettuato l’imballaggio.

Se il venditore è un negozio avrà una certa esperienza con la preparazione dell’imballo e anche in caso di problemi potrebbe essere più facile trovare un accordo. Fra privati di solito è più difficile.

Un altro vantaggio della consegna a mano è la la possibilità di vedere il Sup con i tuoi occhi e verificare che sia tutto a posto.

Cosa controllare prima di acquistare un SUP usato

Se acquisterete una tavola senza poterla vedere di persona è importante farsi mandare FOTO in alta definizione che mostrino la tavola da tutte le angolazioni.

E’ fondamentale che le foto siano fatte in ambiente molto luminoso, perchè i riflessi della luce evidenziano urti, piccole bozze, riparazioni e graffi o perdite di vernice.

Verifica le dimensioni della tavola

Verifica sempre che le misure indicate nella descrizione siano coerenti con l’indicazione presente sulla tavola.

E’ importante verificare che non ci siano CREPE e nel caso si vedano riparazioni, che sembrino eseguite correttamente e che siano citate nella descrizione dell’articolo.

Se il Sup è molto usato potrebbe avere degli “avvallamenti” nei punti di pressione dei piedi. In alcuni casi l’avvallamento potrebbe nascondere una rottura, stai attento!

Se sono presenti piccoli accenni di crepa in punti a bassa sollecitazione puoi eseguire la riparazione anche senza rivolgerti ad un esperto, ad esempio utilizzando questi prodotti.

Controlla il peso della tavola

Una delle verifiche più efficaci che potete fare è sul PESO.

Fatti mandare una foto della tavola sulla bilancia e confronta la misura con i valori dichiarati dal produttore, normalmente sulle specifiche dei Sup viene indicato anche un range di tolleranza ammesso. Se il peso è superiore al dichiarato la tavola potrebbe essere stata riparata (te ne ha parlato il venditore?) oppure avere bevuto. In gergo “tecnico” si dice che una tavola ha bevuto quando ha subito un urto tale da danneggiare lo strato esterno della tavola e favorire l’ingresso di acqua. Se quando è stata riparata, all’interno c’era ancora dell’acqua… Beh questo potrebbe avere causato l’aumento di peso, occhio. 

Le pinne sono importanti

Ora passiamo alle PINNE, qua dobbiamo stare attenti a diverse insidie potenziali.

La prima, ovvia e banale, è che non siano danneggiate.

Se sono danneggiate lungo il profilo, magari con delle indentature, significa che hanno subito degli urti, quindi che il Supper ha colpito delle rocce o detriti sul fondale.

L’analisi delle pinne è sempre molto utile, se ad esempio la pinna è “usurata” significa che il surfer è arrivato spesso in acque troppo basse e ha strisciato sul fondale, il proprietario avrà avuto veramente cura della tavola? A questo punto ti consiglio di togliere tutte le pinne o almeno di controllare che le viti non siano spanate e che non ci siano crepe intorno alle scasse.

Una vite un po’ spanata nella maggior parte dei casi può essere recuperata facilmente, mentre una crepa intorno alla scassa richiede una certa dose di lavoro e indica che il Sup ha subito un brutto urto.

Sicuri che abbia danneggiato solo la scassa della pinna?

Dato che hai le pinne a tiro, controlla che siano di qualità.

Diversi venditori per aumentare il guadagno le sostituiscono con un set di “pinnacce” compromettendo le performance della tavola.

Ricordati di fare questa verifica, magari puoi trattare sul prezzo.

Il gancio del leash è stabile?

Siamo quasi arrivati in fondo, ora controlliamo anche la sede di aggancio del LEASH, se la tavola ha una struttura debole e il leash ha subito dei contraccolpi forti, magari dopo la caduta da una grossa onda, potrebbe danneggiarsi o crepare all’esterno.

Il deck pad è incollato correttamente?

Infine uno dei difetti più comuni e meno importanti dei Sup, anche se il primo a saltare all’occhio: lo SCOLLAMENTO DEL DECK PAD.

Lo scollamento spesso è una questione puramente estetica, se questo fosse l’unico problema della tavola ti sarebbe andata di lusso!

In ogni caso ti consigliamo di incollarlo, non sia mai che ti rovini l’inquadratura della GoPro… Qui ti insegneremo come incollarlo, intanto ci auguriamo che l’articolo ti sia stato utile.

Buona ricerca e buone pagaiate!


Vuoi imparare tutti i segreti dello Stand Up Paddle? Leggi la nostra guida!